Rachis center


FIBROMIALGIA

La causa che provoca questa patologia non è ancora conosciuta, ma è stato dimostrato l'interessamento dei neutrotrasmettitori che inducono ad una errata interpretazione degli stimoli esterni sul nostro corpo.

Si è evidenziata una ridotta espressione dell'enzima GAD (DECARBOSSILASI DEL NEUROTRASMETTITORE GABA), e la sua presenza o attività, potrebbe esssere la causa della maggior parte dei sintomi. Per la nascita della patologia sembra essere importante anche lo stato infiammatorio legato ad una alimentazione inadeguata e scorreti stili di vita. Il sovrappeso peggiora i sintomi della malattia.

 

La fibromialgia è una malattia cronica che può essere estremamente debilitante ed interferire anche con le normali attività quotidiane. Non esiste una cura precisa ma si agisce sulla gestione dei sintomi e sul miglioramento dello stato di salute generale.


I trattamenti farmacologici servono per gestire la sintomatologia dolorosa, i distarbi del sonno, l'astenia , la depressione ecc.

E' importante la ginnastica di tipo aerobico, posturale ed educare l'alimentazione, il peso corporeo corretto. Da studi si evidenzia una diretta correlazione tra sovrapeso e quadro lipidico con la sintomatologia dolorosa.

L'alimentazione può svolgere un ruolo importante per diminuire il dolore e l'astenia della fibromialgia. Quindi:

-diminuire il consume di carne rossa e preferire proteine da carne bianca, pesce,uova.

-riduzione dello zucchero bianco;

-aumentare il consumo di frutta e verdura fresca;

-ridurre l'uso del sale e bere molta acqua con ph adatto per ogni persona;

-diminuire uso di caffè e tè;

-abolizione del fumo e superalcolici.

 

Spesso la fibromialgia si associa con la sindrome del colon irritabile e morbo celiaco oppure intolleranza al glutine. In questi ultimi una dieta senza glutine ha effetti positivi anche sulla sintomatologia algica della fibromialgia.

E stato dimostrato che in soggetto non celiaci una dieta priva di glutine può migliorare sensibilmente gran parte della sintomatologia dolorosa del fibromialgico .

Spesso è utile ricorrere ad integratori alimentari a base di:

Curcuma coma antissidante,

acido lipoico come antiossidante;

Magnesio utile per il metabolismo muscolare;

Arnica

Glucosamina, galattosamina solfato e condroprotettore associati a piperina per ottimizzare l'assorbimento ed altri ancora .

 La terapia fisica è molto utile in associazione a quanto sopra per ridurre spasmi muscolari e diminuire la sintomatologia dolorosa. Le più utile si sono dimostrate  la tecarterapia, ipertermie, laser alta potenza sui trigger point, massaggi decontratturanti. Nei casi più dolorosi utile anche la mesoterapia, agopuntura ecc.