Esistono sindromi canalicolari dell'arto superiorie sindromi canalicolari dell'arto inferiore, oltre alle sindromi canalicolari della colonna vertebrale menzionate nel capitolo delle radicolopatie.

Riportiamo le più frequenti:

1) Sindrome del tunnel carpale
2) Sindromi canalicolari del nervo ulnare
3) Sindrome del tunnel tarsale
4) Meralgia parestesica 


Sindrome del tunnel carpale
Questo tunnel il cui pavimento è formato dalle ossa carpali e la sua copertura è fornita dal legamento trasverso del carpo, teso tra i tubercoli dello scafoide e del trapezio dal lato radiale, e il pisiforme e il processo unciforme dell'uncinato dal lato ulnare. Dà il passaggio, oltre al nervo mediano, al tendine flessore radiale del carpo e a tutti i tendini flessori delle dita con le loro guaine. 
La causa più frequente è la tenosinovite dei tendini flessori delle dita che soprattutto in certe professioni che usano molto le mani si sopraggiungono provocando la classica sindrome. Qui la terapia fisica è la terapia d'elezione. 
La sindrome del tunnel carpale colpisce con netta preferenza la donna in età perimenopausale. Nei due terzi è bilaterale. I disturbi sono di solito di instaurazione lenta e progressiva con disestesie, formicolio, dolore urgente, senso di intorpidimento a carico delle prime 3 dita e della metà del quarto, con caratteristico risparmio del mignolo. E' classica la cadenza notturna. La diagnosi differenziale si pone con le radicolonevriti e le polinevriti, le cervicobrachialgie, le sindromi dello sbocco toracico e alcune malattie neurologiche. 
Certo spesso si ha l'associazione di più cause. 
L'eziologia della sindrome del tunnel carpale si può classificare come:
1) Idiopatica (acroparestesia notturna essenziale)
2) Ciclica ( gravidica, premestruale);
3) Secondaria a traumi, tenosinovite dei flessori, ipotiroidismo, acromegalia, amiloidosi (mieloma, emodialisi) , gotta, aneurismi, lipomi ecc.


Sindrome del nervo ulnare
Abbiamo la Sindrome di Guyon per la compressione del nervo a livello carpale e la Sindrome del canale cubitale (doccia epitrocleo-olecranica). Può essere post-traumatica o per sinovite articolare provocando disturbi sensitivi e atrofia degli interossei e dell'adduttore del pollice. 
Qui è caratteristico il Segno di Froment per il deficit dell'adduzione del pollice.


Sindrome del tunnel tarsale
E' causata dalla compressione del nervo tibiale posteriore del canale tarsale, il cui pavimento è formato dal calcagno e il tetto dal legamento lacinato teso tra il malleolo mediale e il calcagno. 
La sindrome determina disturbi sensitivi a volte a carattere urgente, alla pianta del piede, all'alluce e al tallone. Qualche volta si evidenzia deficit della flessione plantare delle dita. 
Può avere esacerbazione notturna. 
Le cause sono traumatiche, legate a fenomeni di stasi venosa o a malformazioni, congenite o acquisite, come il retropiede valgo ecc. 
Oltre la terapia fisica e infiltrattiva a volte la terapia manuale e l'applicazione di plantare ortopedico risolve il caso.



Meralgia parestesica
E' una sindrome canalicolare da compressione del nervo femoro-cutaneo all'estremità laterale del legamento inguinale, sotto la spina iliaca anteriore superiore nel punto in cui il nervo raggiunge l'arto inferiore.
La sintomatologia si presenta con parestesie e dolore alla faccia laterale della coscia, fino al ginocchio, acutizzati di solito dalla stazione eretta. La diagnosi differenziale si pone con le radicolonevriti L2-L3 e con la periartrite dell'anca.

Rachis Center 2014 - Tutti i diritti riservati. Credits